IL FILM CHE HAI PIÙ GUARDATO

2 3
Scritto alle: 106 giorni fa #1
IAlzand
Livello 61, Lapiris
Cavaliere dell'oscurità
Valorian
Vorrei condividere con voi alcune scene di film cult che hanno fatto la storia del cinema e che per i più svariati motivi hanno anche lasciato forti emozioni in chi le ha viste, così come le stesse emozioni che una canzone o una colonna sonora che ci accompagnano nel quotidiano.
Io partirei da interpreti dell' Actors Studio e mostri Sacri del Cinema Hollywoodiano : Robert de Niro e Al Pacino.

Il film è : Heat - La Sfida - (1995)

Questa in link è la scena del conflitto a fuoco rimasta famosa
:

https://m.youtube.co...h?v=hql-kW23-AQ

Buona visione

Alcune curiosità per i cineamatori:

1. ADATTAMENTO

Il regista Michael Mann, forte del successo di Miami Vice e Crime Story, sviluppò la storia alla base di Heat dallo script per un TV Movie dal quale sarebbe dovuta partire una serie che non si concretizzò mai. Il film si intitolava L.A. Takedown e venne trasmesso dalla NBC nel 1989: il 40% della trama era già quella di Heat – La sfida.

2. CHUCK ADAMSON

Heat è parzialmente ispirato alla vera figura del poliziotto di Chicago Chuck Adamson ed il criminale Neil McCauley, il cui nome è stato utilizzato per il personaggio interpretato da Robert De Niro. Mann aveva incontrato Adamson per Crime Story, che il poliziotto aveva ideato e di cui Mann era il produttore esecutivo.

3. LOS ANGELES METRO STATION

La stazione della metropolitana di Los Angeles che appare all’inizio del film si vede anche alla fine di Collateral di Michael Mann del 2004.

4. RAJA

La scritta sul lato del camion nella scena iniziale del film, RAJA, ha un legame personale con il regista Michael Mann: ogni lettera è una iniziale dei nomi delle sue quattro figlie. Una di loro, Ami, ha lavorato nel film come regista della seconda unità.

5. ROBERT DE NIRO + AL PACINO

Heat è il primo film dove Robert De Niro e Al Pacino recitano insieme. Avevano già condiviso il set ne Il padrino – Parte II, ma non erano mai stati presenti contemporaneamente nella stessa scena. Reciteranno nuovamente insieme solo nel 2008 nel film di Jon Avnet Sfida senza regole, e presto li vedremo ancora fianco a fianco nel film di Martin Scorsese in uscita nel 2018, The Irishman.

6. NATALIE PORTMAN

Heat – La sfida è anche il secondo film di finzione al quale prende parte la giovane Natalie Portman, che qui veste i panni della figliastra di Al Pacino. Il primo film dell’attrice, oggi premio Oscar, era stato Léon di Luc Besson, dove la Portman interpretava Mathilda.

7. KEANU REEVES

Per il ruolo del criminale Chris Shiherlis erano stati inizialmente presi in considerazione Keanu Reeves ed il danese Carsten Norgaard. Entrambe le opzioni sono tuttavia decadute quando Val Kilmer è stato alla fine convinto ad accettare il ruolo, nonostante il suo impegno contemporaneo in Batman Forever.

8. CITAZIONI

La celebre scena dell’incontro tra il detective interpretato da Al Pacino ed il rapinatore Robert De Niro si ispira a due film illustri: Tutte le ore feriscono… l’ultima uccide di Jean-Pierre Melville (incontro tra Lino Ventura e Paul Meurisse) e Gli scassinatori di Henri Verneuil (incontro tra Omar Sharif e Jean - Paul Belmondo).

9. EDDIE BUNKER

Il personaggio di Nate, interpretato da Jon Voight, è basato sull’ex criminale, attore e scrittore Eddie Bunker. Michael Mann ha fatto leggere a tutti gli attori della crew criminale il libro Come una bestia feroce di Bunker, e Bunker stesso ha fatto da consulente tecnico sul set.

10. UNA RAPINA DA COPIARE

La scena della rapina è stata realizzata in modo così accurato, che molti ladri hanno copiato quella tattica. La sparatoria a North Hollywood del 1997, infatti, era probabilmente ispirata al film.
Scritto alle: 105 giorni fa #2
IAlzand
Livello 61, Lapiris
Cavaliere dell'oscurità
Valorian
Proseguiamo con un altro immenso film cult:

Platoon

Vi inserisco il link della morte del sgt. Elias (Willem Dafoe)
https://www.youtube....h?v=QEv3zzKyiFQ

e il discorso finale di Chris (Charlie Sheen):
https://www.youtube....h?v=MHSMpL2c870


Platoon è un film del 1986,
diretto da Oliver Stone che tratta della sua permanenza in Vietnam come volontario
durante la guerra ed è ispirato alle reali esperienze vissute dal regista nel 1967-1968.
La pellicola vinse 4 premi Oscar su 8 candidature
e Oliver Stone fu premiato anche con l'Orso d'argento a Berlino come miglior regista.

TRAMA:

Chris Taylor, un giovane americano, parte volontario per la guerra del Vietnam
per motivi ideologici: non trova infatti giusto che tocchi sempre ai ragazzi
appartenenti alle classi disagiate e alle minoranze etniche rischiare la vita per la patria.
Assegnato ad un plotone pittoresco per varietà di composizione
e disumanizzato dall'esperienza brutale della guerra nella giungla,
in breve tempo Chris viene iniziato alle esigenze di quella vita violenta,
incluso l'uso della droga per difendersi dalla nostalgia ed esorcizzare la paura.

COLONNE SONORE NEL FILM:

Tracce:

The Village (Adagio for Strings) - Vancouver Symphony Orchestra
https://www.youtube....h?v=N3MHeNt6Yjs

When a Man Loves a Woman - Percy Sledge
https://www.youtube....h?v=EYb84BDMbi0

(Sittin' on) the Dock of the Bay - Otis Redding
https://www.youtube....h?v=rTVjnBo96Ug

Hello, I Love You - The Doors
https://www.youtube....h?v=hzM71scYw0M

Respect - Aretha Franklin
https://www.youtube....h?v=6FOUqQt3Kg0

The Tracks of My Tears - Smokey Robinson
https://www.youtube....h?v=rNS6D4hSQdA

Okie from Muskogee - Merle Haggard
https://www.youtube....h?v=n4AgZST_TG8

White Rabbit - Jefferson Airplane
https://www.youtube....h?v=WANNqr-vcx0

Barnes Shoots Elias - Vancouver Symphony Orchestra
https://www.youtube....h?v=wo4WYF84XkY

Groovin' - The Young Rascals
https://www.youtube....h?v=nqC6_wmyfug
Scritto alle: 104 giorni fa #3
IAlzand
Livello 61, Lapiris
Cavaliere dell'oscurità
Valorian
Chiuderei il genere war per il momento,dopo Platoon,con un classico:
Apocalypse Now

In questo link la scena più emblematica
dell'attacco con elicotteri su un villaggio, con i megafoni che intonavano la famosa "Cavalcata delle Valchirie" di Richard Wagner.

Apocalypse Now- Ride of the Valkyries
https://m.youtube.co...h?v=TqtehtSB0LI

Ed in questo link, il mitico monologo del
Colonnello Kurtz:
Apocalipse Now - Monologo del colonnello Kurtz
https://m.youtube.co...s&v=SGyBvvbC_Mg


Apocalypse Now è un film del 1979 diretto da Francis Ford Coppola e interpretato da Marlon Brando, Robert Duvall e Martin Sheen, liberamente ispirato al romanzo di Joseph Conrad Cuore di tenebra, vincitore della Palma d'oro al 32º Festival di Cannes e di due premi Oscar nel 1980 per la migliore fotografia (a Vittorio Storaro) e per il miglior sonoro (a Walter Murch).

Considerato il film di guerra più celebre di sempre, Apocalypse Now si spinge nei meandri del delirio dei sensi, della follia e del dilemma morale rappresentato dalla guerra del Vietnam, ritratto sia dalla visione del male rappresentata dall'enigmatico personaggio del colonnello Walter Kurtz (Marlon Brando) e sia da quella del bene rappresentata invece dal cupo e insicuro personaggio del capitano Benjamin Willard (Martin Sheen).

Vi lascio anche per esteso il mitico monologo del Col. Kurtz:


"Io ho visto degli orrori, orrori che ha visto anche lei, ma non ha il diritto di chiamarmi assassino.

Ha il diritto di uccidermi, ha il diritto di giudicare, ma non ha il diritto di giudicarmi. E 'impossibile trovare le parole .... per descrivere, cio 'che e' necessario, a coloro che non sanno cio 'che significa l' orrore.

L'orrore ha un volto, e bisogna farsi amico l'orrore. Orrore e terrore morale sono i tuoi amici, sono senza soldi.

Ricordo quando ero nelle forze speciali, lasciammo il campo dopo aver vaccinato i bambini contro la polio. Piu 'tardi venne un vecchio correndo un richiamarci, piangeva, era cieco, tornammo al campo.

Erano venuti i vietcong e hanno tagliato ogni braccio vaccinato. Erano in un mucchio, piccolo di piccole braccia, e mi ricordo che ho pianto, pianto come ... come una madre, volevo strapparmi i denti di bocca, non sapevo quel che volevo fare. Io voglio ricordarlo, non voglio mai dimenticarlo, non voglio mai dimenticarlo.

Poi mi sono reso conto, come fossi stato colpito, colpito da un diamante, una pallottola di diamante in piena fronte, e ho pensato .... mio Dio, che genio c'e 'in questo ... che genio, che volonta' per far questo. Perfetto, genuino, completo, cristallino, puro.

E cosi 'mi resi conto che loro erano piu' forti di noi, perche 'loro lo sopportavano.

Questi non erano mostri. Erano uomini, quadri addestrati, uomini che combattevano col cuore, che hanno famiglia, che fanno figli, che sono pieni d'amore, ma che hanno la forza ... la forza di far questo ....

Se io avessi 10 divisioni di questi uomini, i nostri problemi qui, si risolverebbero molto rapidamente.

Bisogna avere uomini con un senso morale, ma che allo stesso tempo sono capaci di ... usare i loro primordiali istinti di uccidere senza emozioni, senza passioni, senza discernimento ......

Senza discernimento.

Perche' e' il voler giudicare che ci sconfigge "
Scritto alle: 103 giorni fa #4
IAlzand
Livello 61, Lapiris
Cavaliere dell'oscurità
Valorian
Il film cult di oggi tra quelli che ho più guardato è Blade Runner.



Qui il link del trailer in italiano:
https://www.youtube....h?v=1BY0XjWtc-c

Qui il link dell'intero album creato da Vangelis per il film:
https://www.youtube....6CC45ok&t=2556s

Per chi ama la lettura:

Blade Runner è un film di fantascienza del 1982, diretto da Ridley Scott e interpretato da Harrison Ford, Rutger Hauer, Sean Young, Edward James Olmos e Daryl Hannah. La sceneggiatura, scritta da Hampton Fancher e David Webb Peoples, è liberamente ispirata al romanzo del 1968 Il cacciatore di androidi (Do Androids Dream of Electric Sheep?) di Philip K. Dick.

Il lungometraggio è ambientato nel 2019 in una Los Angeles distopica, dove replicanti dalle stesse sembianze dell'uomo vengono abitualmente fabbricati e utilizzati come forza lavoro nelle colonie extra-terrestri. I replicanti che si danno alla fuga o tornano illegalmente sulla Terra vengono cacciati e "ritirati dal servizio", cioè eliminati fisicamente, da agenti speciali chiamati blade runner. La trama ruota attorno a un gruppo di androidi recentemente evasi e nascostisi a Los Angeles, e al poliziotto Rick Deckard, ormai fuori servizio ma che accetta un'ultima missione per dare loro la caccia.

La colonna sonora di Blade Runner è stata composta da Vangelis, fresco vincitore dell'Oscar alla migliore colonna sonora per il suo lavoro su Momenti di gloria nel 1981. La composizione alterna melodie classiche a suoni futuristici creati al sintetizzatore, per riflettere lo stile noir e retrò voluto da Ridley Scott per il suo film. Scott si è anche servito del compositore e pianista Peter Skellern per alcuni arrangiamenti, di Demis Roussos, che canta il brano introduttivo Tales of the Future, e di Don Percival, che interpreta invece One More Kiss, Dear. Il sassofonista jazz Dick Morrissey, collaboratore di lunga data di Vangelis, esegue l'assolo di Love Theme. Un complesso tradizionale giapponese e il suonatore di arpa Gail Laughton hanno contribuito anch'essi alla colonna sonora con un brano ciascuno.

Temi trattati e analisi:

Nonostante Blade Runner si presenti apparentemente come un film d'azione, esso opera a diversi livelli drammatici e narrativi. Deve molto alle convenzioni del genere noir: l'antieroe taciturno, solitario e dalla dubbia moralità, che preferisce prendere le distanze dalla società piuttosto che integrarvisi; la narrazione fuori campo del protagonista; la femme fatale seducente ma problematica. L'ambientazione stessa risente di questa corrente, visibile nella pioggia incessante e nell'atmosfera scura, ombrosa e opprimente. Inoltre, sebbene la storia del romanzo si svolga a San Francisco, l'azione del film viene spostata a Los Angeles, città mitica e ricorrente del noir, in cui sono ambientati ad esempio i romanzi di Raymond Chandler e James Ellroy. La mescolanza di elementi futuristici e degli anni 1940, o di altre epoche, così come il lavoro di Scott sulle luci, hanno condotto i critici a qualificare lo stile del film come retrofuturistico.

L'immagine dell'occhio ricorre frequentemente nella pellicola: nella sequenza iniziale le luci e le esplosioni della città si rispecchiano nell'iride di un lavoratore della Tyrell Corporation, i replicanti fanno visita al progettista degli occhi dei Nexus 6, il test Voigt-Kampff usato per distinguere i replicanti degli umani si effettua con un oculare puntato sull'occhio e Roy Batty conficca i pollici nei bulbi oculari del dottor Tyrell.
Una sensazione di paranoia pervade la pellicola: le corporazioni prosperano opprimendo la popolazione, la polizia è onnipresente e i megaschermi della pubblicità spuntano ad ogni angolo della strada. Ridley Scott ha descritto il film come «estremamente dark, sia letteralmente che metaforicamente, con una strana vena masochistica»; una spiegazione di ciò potrebbe essere la volontà del regista di "esplorare il dolore" sulla scia della morte del fratello, come affermò lo stesso Scott nel 2002 in un'intervista a The Observer. Le conseguenze dell'uomo sull'ambiente sono visibili su scala planetaria, con la totale assenza di vita naturale, animali artificiali che sostituiscono i loro estinti predecessori, sovraffollamento e, nelle città maggiori come Los Angeles, una coltre di fumo e smog che impedisce ai raggi solari di raggiungere il suolo. Questo ambiente oppressivo e ostile giustifica la migrazione di molti umani verso le colonie extramondo, più volte menzionate nel film. Il tema distopico affrontato in Blade Runner è uno dei primi esempi di concetti cyberpunk esportati nel cinema. Gli occhi sono un motivo ricorrente e simboleggiano la capacità di cogliere la realtà, mettendo in dubbio l'abilità dell'uomo di percepirla o di ricordarla con precisione. Allo stesso modo, l'ossessione che i replicanti hanno per le fotografie costituisce il tentativo di aggrapparsi ad una memoria affettiva, che però in realtà è stata loro impiantata da altri.

Il fatto che i personaggi femminili principali tendano a presentare la donna come un oggetto — Pris è un modello di androide "da piacere", Zhora è una danzatrice erotica, mentre Rachael soccombe senza troppa insistenza alle avance di Deckard — e che Pris e Zhora, anche se donne forti ed indipendenti, siano i soli replicanti uccisi direttamente da Deckard, mentre le loro controparti maschili muoiano in circostanze diverse, hanno generato delle accuse di misoginia. Simon H. Scott, tuttavia, afferma che la figura della donna in Blade Runner vada letta alla luce della cornice postmodernista in cui si colloca il film; non quindi come un simbolo di misoginia, quanto come una rappresentazione degli stereotipi della società contemporanea.

Il film presenta numerosi riferimenti e allegorie religiose. I replicanti dalle capacità sovrumane sono creati dal dottor Tyrell (Dio) e il loro ritorno dalle colonie extramondo (paradiso) ne fa degli angeli caduti; Roy Batty presenta infatti numerose similitudini con Lucifero, che diventano evidenti quando cita, variandolo, un estratto dell'opera di William Blake America a Prophecy: Fiery the angels fell... (lett. "Fieramente caddero gli angeli") al posto di Fiery the angels rose... (lett. "Fieramente si alzarono gli angeli"). D'altronde, nel finale del film, Batty si perfora il palmo della mano con un chiodo, richiamando la figura di Gesù di Nazaret, e la colomba, simbolo cristiano dello spirito santo, che prende il volo dalle sue mani, sembra portare il suo spirito in cielo. L'ambientazione stessa, con la pioggia incessante, le esplosioni, i fuochi, sembra richiamare scenari apocalittici e il diluvio universale.

Blade Runner si interroga sulle possibilità offerte dall'eugenetica e dalla clonazione nella creazione di replicanti e sulle implicazioni morali, etiche e religiose derivanti. In questo senso si presenta come un racconto morale assimilabile a Frankenstein di Mary Shelley. Da questo punto di vista, uno dei temi centrali del lungometraggio è la questione di che cosa sia e cosa significhi "umanità". Anche se la differenza tra replicanti e umani è fondata essenzialmente sulla mancanza d'empatia nei primi, gli androidi sono presentati come degli esseri capaci di compassione — Batty arriva a salvare la vita a Deckard — e di preoccuparsi gli uni degli altri. Il ribaltamento di prospettiva è completato dal fatto che le figure umane sono invece fredde, distanti ed egoiste, mentre la folla nelle strade è anonima e impersonale. La questione se Deckard sia un umano o un replicante è stata dibattuta fin dall'uscita del film. I produttori e Harrison Ford volevano che Deckard fosse umano, mentre Hampton Fancher preferiva mantenere una certa ambiguità; Ridley Scott, invece, ha confermato che nella sua visione Deckard è un replicante. La sequenza onirica dell'unicorno, inserita dalla versione Director's Cut, insieme all'origami lasciato da Gaff in forma di liocorno, è considerata da molti una prova del fatto che Deckard sia un replicante, poiché Gaff avrebbe avuto accesso ai ricordi artificiali del Blade Runner. Questa interpretazione è messa in dubbio da alcuni, che affermano che la mancanza di una risposta definitiva è cruciale per cogliere il messaggio centrale del film. Questa voluta ambiguità, incertezza e ricchezza testuale permette agli spettatori di interpretare il film secondo il loro gusto personale.
Buona visione.
Scritto alle: 101 giorni fa #5
IAlzand
Livello 61, Lapiris
Cavaliere dell'oscurità
Valorian
Passiamo ad altro genere quello fantasy:
A mio parere il miglior film della serie ispirata all'uomo pipistrello:

BATMAN BEGINS

Di seguito alcuni link :

MUSICHE:

Hans Zimmer - Batman Begins - Ending Theme
https://m.youtube.co...h?v=S0wk88rjYS8

"Batman Begins" Soundtrack - Molossus by Hans Zimmer
https://m.youtube.co...h?v=tmYXjL_ACmk

IL FILM:

Batman Begins - Trailer Ita
https://m.youtube.co...h?v=kOrgt0Jq4YU


Batman Begins - La rissa in carcere
https://m.youtube.co...h?v=PgPxTcQxJ0o

Batman Begins - Addestramento
https://m.youtube.co...h?v=Wk6HERgrwVU


Batman Begins - Batman contro Ra's al Ghul

https://m.youtube.co...h?v=8GHmBBBppns



COMMENTO:

Con Batman Begins viene rielaborato profondamente il lavoro svolto da Tim Burton e Joel Schumacher, autori dei primi quattro film della saga (Batman, Batman-Il Ritorno, Batman Forever, Batman & Robin), scegliendo di costruire un personaggio legato non più unicamente all’immaginario iperreale e cupo, nel quale Batman veniva narrato principalmente per il suo essere duale, sia umano (con relative debolezze e responsabilità), e nel contempo straordinario (pur senza superpoteri), ma viene favorita un'introspezione maggiore tra il rapporto che incorre tra Batman/Wayne e il concetto di missione/sacrificio.

Il Batman di Nolan, sin dalle scene iniziali - che ricostruiscono l’infanzia di Bruce Wayne e la successiva formazione - diventa sinonimo di volontà, capace di fondere i concetti di giustizia, vendetta e ordine, e nel contempo si pone come uomo che nega il concetto di giusto/sbagliato per superare definitivamente il problema identitario.

Si dissolve così il rigido equilibrio che vedeva nell’opposizione tra buono e cattivo l’unico assioma per il quale si andava a costituire il film, ma diventa imprescindibile il significato d'identità, fattore che ha consentito di dare nuova linfa al personaggio e per il quale il protagonista riesce a porsi in modo tutto nuovo di fronte ai cattivi, ai tutori dell'ordine e ai suoi complici.

Batman diventa Batman solo quando Wayne non può più qualificarsi per quello che fa, ma è ingabbiato in quello che è. Batman diviene eroe quando essere uomo - a livello simbolico - non può più bastare.

Su questa idea il Batman/Wayne riesce a porsi sia come soggetto in grado di affrontare le responsabilità che derivano dall’essere un “simbolo”, colui che non può essere sconfitto dal male in quanto portatore di valori superiori, e sia la figura che può prescindere da reputazione e da considerazioni delle persone, in quanto capace di irridere la serietà della propria figura (eredità di Burton), utilizzando l’ironia (e il maggiordono Alfred/Caine è spalla perfetta), giocando con la sfera amorosa (sia sessuale con il donnaiolo Wayne, che sentimentale con il “debole Batman” che arriva a togliersi la maschera), per passare infine a un superoe che sancisce, con la battaglia finale e in particolare la scena del treno, una complessità del concetto di giustizia che verrà approfondità nel secondo capitolo della saga.

Un Batman legato, quindi, non solo al personaggio del fumetto (come i soggetti di Burton e Schumacher), ma propriamente inserito nel suo tempo, negli affari, nella tecnologia, nei giochi di potere e nel tessuto sociale e politico di Gotham City. Un Batman meno dark e più postmoderno, citazione di sé stesso, incarnazione della paura come nemesi che permette di portare valore nel caos.

Una rivisitazione attualissima del superoroe firmata Nolan, capace di dare nuova linfa all’Uomo pipistrello e consegnare un personaggio rinnovato e indimenticabile alla storia del Cinema.
Buona visione.
Scritto alle: 98 giorni fa #6
IAlzand
Livello 61, Lapiris
Cavaliere dell'oscurità
Valorian
Il film cult che condivido stanotte con voi è Pulp Fiction.

Un film del 1994 diretto da Quentin Tarantino, con John Travolta, Samuel L. Jackson, Uma Thurman, Bruce Willis e Tim Roth. È l'ultimo capitolo della cosiddetta "trilogia pulp" di Quentin Tarantino, preceduto da Le iene (1992) e Una vita al massimo (1993, diretto però da Tony Scott).

A voi alcune celebri scene in link:

Pulp Fiction Scena esecuzione bibbia Ezechiele
https://m.youtube.co...s&v=PTIL5gUIVvA

Pulp Fiction - Dance Scene
https://m.youtube.co...h?v=WSLMN6g_Od4

Pulp Fiction - Scena Finale
https://m.youtube.co...h?v=YpceVakO6-k
Scritto alle: 96 giorni fa #7
IAlzand
Livello 61, Lapiris
Cavaliere dell'oscurità
Valorian
Tra i film cult del genere fantascienza merita sicuramente un podio Interstellar.

E' a mio parere un film che pur nel suo genere fantascientifico,porta con se un trasporto di emozioni nello spettatore che pochi altri film possono dire di condividere.

Alcuni pezzi del film in link:

Interstellar - Trailer italiano
https://www.youtube....h?v=EIVMVIr3q3Y

Interstellar Waves scene ITA
https://www.youtube....h?v=8n8zCm6FBpk

Interstellar - Scena trasmissione dati quantici
https://www.youtube....h?v=iIxwO6OP01w

Interstellar Main Theme - Extra Extended - Soundtrack by Hans Zimmer
https://www.youtube....h?v=UDVtMYqUAyw

Interstellar - Scena finale
https://www.youtube....h?v=3wbmZAdwttc




Interstellar è un film di fantascienza del 2014 diretto da Christopher Nolan.
Interpretato da Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain e Michael Caine, il film narra di un gruppo di astronauti che viaggiano attraverso un wormhole in cerca di una nuova casa per l'umanità. Nolan ha scritto la sceneggiatura assieme a suo fratello Jonathan, che per primo sviluppò il film nel 2007. Christopher Nolan ha inoltre prodotto il film insieme a sua moglie Emma Thomas e Lynda Obst. Il fisico teorico del Caltech Kip Thorne è produttore esecutivo e ha contribuito al film come consulente scientifico.
Interstellar ha vinto l'Oscar per i migliori effetti speciali nel 2015 ed ha ricevuto altre quattro candidature (miglior colonna sonora, miglior montaggio sonoro, miglior sonoro e miglior scenografia).

buona visione.
Scritto alle: 92 giorni fa #8
IAlzand
Livello 61, Lapiris
Cavaliere dell'oscurità
Valorian
Più che un singolo film stasera, condivido nel forum una trilogia cult che ha segnato la storia del cinema:

Il Signore degli Anelli.

La trilogia è costituita da:
Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello (The Lord of the Rings: The Fellowship of the Ring, Nuova Zelanda/USA, 2001)
Il Signore degli Anelli - Le due torri (The Lord of the Ring: The Two Towers, Nuova Zelanda/USA, 2002)
Il Signore degli Anelli - Il ritorno del re (The Lord of the Rings: The Return of the King, Nuova Zelanda/USA, 2003).

La serie è stata uno dei più grandi successi cinematografici di sempre, ha ricevuto numerosi riconoscimenti ed è stata acclamata dalla critica.il suo terzo capitolo, Il ritorno del re, è il film che ha avuto il maggior numero di premi Oscar (11) e complessivamente la trilogia è la più vittoriosa della storia: 17 statuette vinte e ben 30 nomination agli Oscar.

A voi qualche scena tratta dai tre film.
Buona visione.

Ride of the Rohirrim
https://m.youtube.co...h?v=EmTz7EAYLrs
Top Five Legolas Kills
https://m.youtube.co...h?v=Io1L8IjuQ6w
LOTR: The Two Towers - The Battle of the Hornburg
https://m.youtube.co...h?v=AZnymkpsCH0
The Lord of the Rings (2003) - Final stand and battle
https://m.youtube.co...h?v=w86sDrAtq-0
Saruman & Elrond vs The Nazgul
https://m.youtube.co...h?v=bhzzfXQmv9w
Scritto alle: 91 giorni fa #9
Tuaeu
Livello 61, Lapiris
Evocatore
Valorian

Edit by MagicFenix

Non è importante vincere la guerra, ma cancellare l'esistenza del nemico.
Scritto alle: 89 giorni fa #10
(MOD)MagicFenix
GAME ADMIN


Ti pare il caso di dire certe cose su un forum frequentato da minorenni? Fingo per stavolta, ma la prossima volta non sarà così.

 

Prendo l'occasione per dirvi di evitare di postare film che possano urtare la sensibilità di alcune persone tenendo conto anche della loro età...LEGALE.

 

Saluti.

Ringrazio per il regalo Verth

 

2 3
Login Sei già registrato?
Registrati Non hai ancora un account?

Con il login accetto le CGC

Registrati in modo semplice e gratuito.

Digita il tuo indirizzo e-mail e inizia subito la tua avventura!

La password temporanea sarà inviata all'indirizzo e-mail indicato.


Nel gioco si applicano le nostre CGC e la nostra Dichiarazione sulla tutela della privacy.